Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del 2017 che si è appena concluso.

 

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del 2017 che si è appena concluso.  
SB Scouting: John Roberson (Villeurbanne, Francia)
Play emerso dal nulla. Ha sempre fatto canestro e oltre a questo lavora per la squadra creando occasioni senza egoismi. Condizionante e piccolo ma una star.

https://twitter.com/asvel_basket

Nato:              1988                Pass:   USA                Altezza (US):     6-0                 Ruolo:   1(2)                   

Coach’s corner: Playmaker puro, talvolta utilizzato con un altro piccolo vero al fianco. Piccolo e leggero, sembra molto più piccolo di quanto listato, quasi un bimbo capitato in campo per caso. È veloce ma non lo fa vedere spesso: tende a gestirsi ma poi quando cambia passo è rapido e ha una accelerazione bruciante, senza essere potente o esplosivo. Mani rapidi ed eccellenti riflessi, non un saltatore. Misterioso: ha sempre giocato lontano dai grandi palcoscenici in Europa, ha uno stile che tende ad essere condizionante ma senza essere egoista. Gioca con grande fiducia nei suoi mezzi e da sicurezza alla squadra, non è tanto vocale, ha una faccia che non trasuda emozioni. Piace nel complesso come attitudine, gli manca esperienza ad altissimo livello ma è uno di quei giocatori che non si fa condizionare dal contesto. Tecnicamente è un play puro. Da sempre l’impressione di giocare sotto ritmo, quasi distrattamente, per poi improvvisamente cambiare marcia e creare dal nulla. Baricentro basso, palleggio rasoterra e molto sicuro, va dove vuole con la palla, batte l’uomo con facilità, è un eccellente passatore anche direttamente dal palleggio. Gioca Pick-and-roll, fa penetra-scarica, crea tante occasioni per i compagni e per il tipo di gioco non perde neppure tanti palloni. Come realizzatore, il tiro da 3p è chiaramente il suo punto di forza. Fa male dal palleggio o dietro i Pick-and-roll, sa punire gli errori della difesa, è perfetto per il basket moderno. Penetra raramente per andare fino in fondo, come normale per un giocatore con la sua dimensione fisica, non ha un runner o altri tiri speciali su cui fare affidamento, usa invece molto bene il Palleggio-arresto-tiro. Una macchina dalla lunetta. Il suo limite maggiore è che tende a tenere molto la palla in mano, togliendo ritmo alla squadra, ha bisogno di un sistema incentrato su di lui. Sembra anche incostante come realizzatore, ha momenti di fulgore e altri in cui è quasi rinunciatario. In difesa non mette tanta pressione sulla palla e ha limiti strutturali (energia, forza fisica), la cosa che fa meglio è usare le sue mani velocissime e velenose per rubare.

Fisico  ★ Atletismo  ★★★(★) Intangibles  ★★★★
Tiro piazz  ★★★★ Tiro Move  ★★★★(★) Al ferro  ★
Playmaking  ★★★★ Creatività  ★★★★★ Pick-and-roll  ★★★★★
Palleggio/Pass  ★★★★★ Tiri liberi  ★★★★★ Rimb/PR  ★★★(★)
Scoring  ★★★★★ Difesa  ★★(★) Ranking  ★★★(★F)

Nota: le stelle variano da 1 (molto sotto la media) a 5 (molto sopra la media). In Ranking P indica in potenziale, F in futuro.

Punti forti: ball-handling e passaggio… tiro da 3 punti dal palleggio… creatività… fiducia

Punti deboli: qualità fisiche… non tantissima energia… condizionante... esperienza… va poco al ferro

Stats corner

 

24-01-2018
LBJ nella storia ma i Cavs perdono ancora, vincono Thunder e Warriors di Marco Bonfiglio
24-01-2018
I Clippers e l' ”Italian Heritage Night”: con Del Piero, senza Gallinari… di Giancarlo Migliola
23-01-2018
Vincono Rockets e Wolves, Cousins segna 44 punti nel doppio supplementare contro i Bulls di Marco Bonfiglio
23-01-2018
La schiacciata di Kuzminskas chiude la gara: vince l’Olimpia 82-80
23-01-2018
16^ giornata: I risultati e la cassifica
22-01-2018
Si fermano Celtics e Spurs, i Lakers travolgono i Knicks di Marco Bonfiglio
22-01-2018
17^ giornata: I risultati e la cassifica
22-01-2018
18^ giornata: I risultati e la cassifica
21-01-2018
Paul ferma la corsa di Golden State, George umilia i Cavaliers di Giancarlo Migliola
20-01-2018
Theodore in entrata rende giustizia ad una bella Olimpia: 83-82
20-01-2018
Lowry piega gli Spurs, i Lakers fermano i Pacers di Marco Bonfiglio
19-01-2018
Vignetta # 7: "Gironi infernali"; di Umberto Scopa
19-01-2018
Ne resterà uno solo? di Silvio Corrias
19-01-2018
Sedicesima giornata: Quote e consigli di Superbasket a cura di Giuseppe Gargantini
19-01-2018
I Sixers piegano i Celtics, Cleveland rischia ma batte Orlando di Marco Bonfiglio
18-01-2018
La Fiat Auxilium Torino prima di tutto
18-01-2018
Gli Splash Brothers espugnano Chicago, i Clippers continuano a vincere di Marco Bonfiglio
18-01-2018
Olimpia bella e dura contro Malaga, vince 101-87
17-01-2018
FIP: Parte il “Progetto Lunghi”
17-01-2018
La programmazione televisiva della PosteMobile LBA Final Eight 2018