Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del 2017 che si è appena concluso.

 

Vi offriamo quelli che sono stati i 3 maggiori capolavori e i 3 flop del 2017 che si è appena concluso.  
SB Scouting: Mark Lyons (Gaziantep, Turchia)
Combo di grande talento. Carriera NCAA complessa e anche in Europa sta alternando grandi momenti ad altri deludenti. Scorer puro, non facile da gestire.

http://www.championsleague.basketball

Nato:              1989                Pass:   USA               Altezza (US):     6-1                 Ruolo:   1-2                   

Coach’s corner: Nato come guardia, è stato convertito da playmaker moderno ma resta una combo. Altezza da playmaker senza tanti centimetri, struttura solida anche se non potente. Non ha tanti chili o muscoli, gioca però con un coraggio fisico che lo fa sembrare bigger. Buonissimo, buonissimo atleta anche se non sempre lo fa vedere, specie quando prova a giocare un basket ragionato il suo livello di energia finisce con il calare sensibilmente. La velocità di base è molto buona, soprattutto è rapido e agile nello stretto, ha gran controllo del corpo anche per arrestarsi con poco, sorprendente saltatore. In campo è un ragazzo con carattere ma non è semplice da collocare e anche da gestire tecnicamente. Ha avuto dei problemi al college ai tempi di Xavier e ha faticato a trovare continuità nella sua crescita. Ha personalità, che vede il basket come una sfida da strada; sta provando a disciplinare il suo gioco, con buona attitudine, ma resta un playmaker che deve correre e aggredire per rendere al meglio, il tipico giocatore più di agonismo che di letture. Pochi dubbi sul talento e il potenziale offensivo. Attaccare il canestro è la sua caratteristica migliore e il pane del suo gioco. Talvolta esagera ed è troppo aggressivo dimenticandosi di essere un play e rischiando qualche soluzione affrettata che sbilancia la squadra. Non a caso viene spesso utilizzato da 2, libero da compiti tattici per liberarne il potenziale: ha grande facilità nel battere l’uomo e tanti modi di inventare, sfidando i lunghi, andando nel traffico, muovendo la difesa con gli scarichi o guadagnando tiri liberi (dove però non è sempre affidabile). Sul P&R può usare il suo ottimo palleggio e le sue movenze da playground (virate, cross-over) per andare dentro. Se la difesa gli lascia spazio, poi può colpire anche da 3p dal palleggio. Meno efficace se raddoppiato e costretto a muovere la palla, visto che non ha tanti centimetri e non è un passatore eccezionale. Non un tiratore naturale, sa comunque farsi rispettare. Resta uno che tende a tirare soprattutto dal palleggio, complice lo stile di gioco che lo porta raramente a provarci sugli scarichi dove è comunque affidabile. Ha meccanica veloce, gli basta poco per sparare anche con l’AT che può eseguire a velocità notevoli. I suoi problemi nascono quando deve scalare le marcie e giocare dentro un sistema. E’ migliorato rispetto agli inizia ma sta ancora “studiando” l’arte del play ed è lontano dall’esserlo. Quando prova ad essere disciplinato finisce inevitabilmente con lo snaturarsi e a giocare scolastico, badando soprattutto a gestire gli errori. Più efficace quando può giocare scramble, attaccando e muovendo la difesa rimanendo comunque un passatore limitato per qualità e visione. Non ha cattiva mentalità difensiva, pur rimanendo un giocatore che prende ispirazione soprattutto da quello che produce in attacco. Ha mani e piedi veloci, può mettere pressione sulla palla e fare big-play (anche se in entrambi i casi da meno di quello che sono le possibilità), non ha neppure paura di mettere il corpo.

Fisico  ★★★ Atletismo  ★★★★ Intangibles  ★★★
Tiro piazz  ★★★ Tiro Move  ★★★★ Al ferro  ★★★★
Playmaking  ★★★ Creatività  ★★★ Pick-and-roll  ★★★★
Palleggio/Pass  ★★★★ Tiri liberi  ★★★(★) Rimb/PR  ★★
Scoring  ★★★★★ Difesa  ★★★ Ranking  ★★(★★P)

Nota: le stelle variano da 1 (molto sotto la media) a 5 (molto sopra la media). In Ranking P indica in potenziale, F in futuro.

Punti forti: capacità di battere l’uomo e finire al ferro... punti nelle mani… atletico... duro

Punti deboli: playmaking e istinti in regia… troppo esuberante… ha solo le marce alte

 Stats corner

 

24-01-2018
LBJ nella storia ma i Cavs perdono ancora, vincono Thunder e Warriors di Marco Bonfiglio
24-01-2018
I Clippers e l' ”Italian Heritage Night”: con Del Piero, senza Gallinari… di Giancarlo Migliola
23-01-2018
Vincono Rockets e Wolves, Cousins segna 44 punti nel doppio supplementare contro i Bulls di Marco Bonfiglio
23-01-2018
La schiacciata di Kuzminskas chiude la gara: vince l’Olimpia 82-80
23-01-2018
16^ giornata: I risultati e la cassifica
22-01-2018
Si fermano Celtics e Spurs, i Lakers travolgono i Knicks di Marco Bonfiglio
22-01-2018
17^ giornata: I risultati e la cassifica
22-01-2018
18^ giornata: I risultati e la cassifica
21-01-2018
Paul ferma la corsa di Golden State, George umilia i Cavaliers di Giancarlo Migliola
20-01-2018
Theodore in entrata rende giustizia ad una bella Olimpia: 83-82
20-01-2018
Lowry piega gli Spurs, i Lakers fermano i Pacers di Marco Bonfiglio
19-01-2018
Vignetta # 7: "Gironi infernali"; di Umberto Scopa
19-01-2018
Ne resterà uno solo? di Silvio Corrias
19-01-2018
Sedicesima giornata: Quote e consigli di Superbasket a cura di Giuseppe Gargantini
19-01-2018
I Sixers piegano i Celtics, Cleveland rischia ma batte Orlando di Marco Bonfiglio
18-01-2018
La Fiat Auxilium Torino prima di tutto
18-01-2018
Gli Splash Brothers espugnano Chicago, i Clippers continuano a vincere di Marco Bonfiglio
18-01-2018
Olimpia bella e dura contro Malaga, vince 101-87
17-01-2018
FIP: Parte il “Progetto Lunghi”
17-01-2018
La programmazione televisiva della PosteMobile LBA Final Eight 2018