Stefano Rajola: “Il mio esordio tutt’altro che facile”

Il prepartita di coach Stefano Rajola, alla vigilia della trasferta di Trieste:

“Naturalmente, la prima considerazione è legata all’auspicio che Antimo possa tornare con noi il prima possibile. Mi dispiace e ci dispiace che non possa guidare la squadra. Domani affronteremo una squadra che giocherà al massimo delle sue possibilità per conquistare la vittoria, a maggior ragione davanti al suo pubblico. Noi dovremo andare in campo, nelle restanti nove partite, dando tutto ciò che abbiamo e anche qualcosa in più per raggiungere questa salvezza. A referto, domani, dovremmo riuscire a portare tutti i giocatori, sebbene anche questa settimana di allenamenti sia stata vissuta all’insegna degli acciacchi. Ai giocatori non dovrò chiedere nulla in particolare. Siamo tutti consapevoli della posta in palio di queste ultime nove giornate. Personalmente, la mia prima volta assoluta da capo allenatore in serie A coinciderà con una partita tutt’altro che banale per la nostra squadra ma so già, ad esempio, che da Matteo Angori potranno arrivare suggerimenti molto preziosi. Siamo un gruppo (squadra e staff) molto compatto. L’inevitabile emozione della vigilia dovrà, poi, lasciare spazio alla determinazione e alla voglia di costruire, tutti insieme, un finale di stagione importante, fin da Trieste. Ovvio, sarà tutt’altro che semplice ma, se non ci si crede, si è già battuti in partenza”.

Next Post